Rassegna stampa

Dopo venticinque anni il Macbeth ritorna al teatro Verdi di Sassari

L´Unione Sarda

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram
Stasera con Paoletta Marrocu
William Skakespeare e Giuseppe Verdi: di più non si può chiedere se si amano la tragedia, la passione, la lotta per il potere, gli intrighi, e la potenza poetica e lirica. Sassari riaccoglie oggi il Macbeth a 25 anni dall´ultima rappresentazione. Con questo titolo l´ente concerti Marialisa De Carolis apre la stagione lirica numero 66. L´allestimento che va in scena al Teatro Verdi (inizio ore 20.30) è del Circuito Lirico Lombardo in coproduzione con i Teatri di Trento e Pisa. Per una serie di circostanze è anche l´unica edizione del Macbeth che circolerà in Italia in questa stagione.
Non è invece un caso la scelta dei protagonisti. A partire dal ruolo più forte e complesso della vicenda, dal personaggio che cerca di spingere gli eventi in direzione della profezia fatta dalle streghe di Eastwick: Lady Macbeth è Paoletta Marrocu. La soprano cagliaritana ha già interpretato la parte diverse volte. Basti ricordare il clamoroso successo di otto anni fa alla Scala di Milano sotto la direzione di Riccardo Muti. Sassari ne ha già ammirato la maturità vocale e scenica in Carmen , La clemenza di Tito e Lucrezia Borgia .
Debutta invece il baritono Luca Grassi nei panni del futuro e tormentato re di Scozia. Il Verdi di Sassari lo ha applaudito l´anno scorso come Israele Bertucci nel Marino Faliero di Donizetti.
Nel cast anche un´altra cagliaritana che è di casa perché qui ha vinto le selezioni bandite dall´ente: Paola Spissu interpreterà la Dama di Lady Macbeth. La soprano è già stata convincente una convincente Laura per la Luisa Miller di Verdi e una efficace Irene per il Marino Faliero .
Già noti al pubblico sassarese anche il tenore Alessandro Liberatore ( La clemenza di Tito , Traviata e Werther ) e il basso Enrico Turco, nel cast di Mosè in Egitto . Gli altri debuttanti (a Sassari) sono invece il tenore Marco Voleri e il basso Pietro Toscano, oltre al direttore d´orchestra, l´ungherese di passaporto italiano Balàzs Kocsàr. La regia di Andrea De Rosa è stata ripresa da Andrea Cigni. Scene e costumi sono di Alessandro Ciammarughi, che dal 1999 collabora con l´ente Decarolis. Il disegno luci è di Cesare Accetta. Le parti del coro sono affidate alla corale Luigi Canepa di Sassari diretta dal maestro Luca Sirigu.
La prima rappresentazione del Macbeth fu fatta nel Teatro della Pergola a Firenze il 14 marzo 1847. L´edizione che sarà rappresentata a Sassari è quella del 1865, rimaneggiata da Verdi per l´Opéra di Parigi. Da ricordare che dopo la messa in scena fiorentina l´opera verdiana venne trascurata. A ripescarla dall´oblio fu l´allestimento del Teatro alla Scala del 1952 con una strepitosa Callas.

(Giampiero Marras)

L'opera

Macbeth

Torna dopo 25 anni a Sassari Macbeth, di Giuseppe Verdi. Il dramma - riassunto dell'intenso lavoro shakespeariano - racconta della violenta ascesa al trono di Scozia di Macbeth, spinto dalla...

Articoli