News

Zanon incanta Sassari

concerto-zanon
Ci si aspettava un evento straordinario e così è stato. Il concerto sinfonico inserito nel cartellone della Stagione lirica 2017 ha convinto pienamente il pubblico del Teatro Comunale, che ha potuto ascoltare dal vivo lo straordinario talento del “Genio del violino”, Giovanni Andrea Zanon. Ad appena 19 anni il fenomenale artista veneto ha affascinato i presenti, letteralmente stregati dalla sua bravura.
Il concerto si è aperto con l’Orchestra dell’Ente Concerti, diretta da Giulio Plotino, impegnata in un grande classico come l’Ouverture dalle Nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart, molto apprezzata dal pubblico. Subito dopo è stata eseguita l’impegnativa Sinfonia numero 4 in si bemolle maggiore di Ludwig van Beethoven, con cui si è conclusa la prima parte.
La grande attesa era però concentrata sull’ingresso in scena del giovanissimo violinista di Castelfranco Veneto, arrivato a Sassari dopo essersi esibito come solista in ben 170 concerti in giro per il mondo, dall’Italia agli Stati Uniti, dalla Svizzera alla Russia, dal Canada all’Austria e alla Germania.
Fin dalle prime note del Concerto per violino e orchestra numero 1 in sol minore di Max Bruch, si è capito di avere davanti un vero “enfant prodige”. Gli applausi convinti del Comunale hanno strappato al giovane violinista ben due bis: l’Adagio dalla Sonata per violino solo n.1 in sol minore BWV 1001 di Johann Sebastian Bach, poi “Meditation” dall’opera Thaïs di Jules Massenet.
Una prova davvero convincente e che ha emozionato il pubblico: oltre cinquecento persone hanno avuto la fortuna di ascoltare l’esibizione di una futura star della musica italiana nel mondo.

L'opera

Concerto sinfonico

Musiche di Max Bruch, Johann Sebastian Bach e Ludwig van Beethoven

Articoli