News

I segreti di Giselle

presentazione-foto-giammarco-figusL’auditorium gremito e molti spettatori in piedi hanno segnato il successo anche della presentazione del balletto Giselle, ospitata in via eccezionale al liceo coreutico e musicale “Azuni” in via de Carolis. Uno dei capolavori del balletto classico, inserito nel cartellone della Stagione lirica 2017 dall’Ente Concerti “Marialisa de Carolis”, Giselle sarà proposto venerdì (ore 20,30) e sabato (in replica alle 16,30) al Teatro Comunale dalla Compagnia Dansepartout di Nocera Inferiore. Gli studenti del liceo – ma erano presenti anche ragazzi di altre scuole cittadine – hanno potuto conoscere storia, curiosità e l’allestimento che andrà in scena tra pochi giorni dalla voce degli ideatori dello spettacolo, il “maître de ballet” Gaetano Petrosino e il coreografo Luc Bouy. L’idea scenica, hanno spiegato gli artisti, punta fortemente sulla danza, eliminando le parti mimiche dello spettacolo originale che però resta totalmente aderente al libretto di Théophile Gautier, musicato da Adolphe Adam e andato in scena per la prima volta nel 1841 all’Opéra Nationale de Paris con le coreografie di Jean Coralli e Jules Perrot. La vicenda è rappresentata in due atti e altrettante saranno le “Giselle” in scena. Nella prima parte la giovane contadina innamorata del principe Albrecht (interpretato dal ballerino Giordano Bozza), che lei crede sia un giovane popolano, sarà impersonata da Rebecca Testa; il peso del suo amore tradito però la ucciderà e, nel secondo atto, Giselle tornerà trasfigurata e interpretata da una seconda danzatrice, Giorgia De Martino, attorniata dalle Villi e dalla loro regina Mirtha (Fiorella Donnarumma).La giovanissima compagnia Dansepartout – 26 danzatori, di cui il più giovane ha appena 15 anni – ha già una grande esperienza internazionale. E proprio il ruolo dei giovani nella danza, nella musica e nell’arte in generale è stato uno dei temi più ricorrenti nelle tante domande che gli studenti e i loro docenti hanno proposto nella presentazione di stamane ai due relatori, che hanno raccomandato al giovane pubblico di impegnarsi al massimo nello studio e nella pratica per realizzare il proprio sogno: &lquote;Non ci sono miracoli – hanno detto – ma solo tanto lavoro&rquote;.Grande novità del balletto di venerdì e sabato sarà inoltre la presenza dell’orchestra, ormai una rarità nel balletto dei teatri italiani. L’Orchestra dell’Ente Concerti sarà stavolta diretta da Sergio La Stella, già in passato collaboratore della Compagnia Dansepartout.L’incontro di oggi è stato introdotto dal dirigente del Liceo Classico, Coreutico e Musicale “Azuni”, Roberto Cesaraccio e da un video promozionale della scuola.L’Anteprima giovani, realizzata dall’Ente affinché gli studenti possano assistere allo spettacolo a prezzi popolari (appena 7 euro) è programmata per venerdì alle 11: il Teatro Comunale, per l’occasione, sarà affollato da oltre mille ragazzi accompagnati dai loro docenti.

L'opera

Giselle

Giselle, considerato come il simbolo del balletto classico e romantico, nacque da un'idea del romanziere francese Théophile Gautier e musicato, non appena la stesura del libretto fu...

Articoli