News

Dopo quasi sessant´anni torna a Sassari Il Signor Bruschino

di Andrea Bazzoni

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram

Due le recite in programma al Teatro Comunale, sabato 17 e domenica 18 novembre.


´Il Signor Bruschino ossia il figlio per azzardo´, farsa giocosa in un unico atto di Gioachino Rossini su libretto di Giuseppe Foppa, torna a Sassari dopo oltre mezzo secolo d´assenza dalla scena operistica sassarese.
L´opera, in programma al Teatro Comunale sabato 17 novembre alle ore 20,30 e in replica domenica 18 novembre alle ore 16,30, venne rappresentata per la prima volta al Teatro Verdi di Sassari nel 1956. A quell´epoca la regia venne affidata a Mario Lanfranchi mentre l´orchestra venne diretta dal maestro Riccardo Bottino.
A Sassari, questa volta, l´opera sarà rappresentata nell´edizione critica della Fondazione Rossini di Pesaro e curata da Arrigo Gazzaniga.

Nella produzione di quest´anno la regia è stata affidata a Gabriella Medetti che ha a disposizione un allestimento del Conservatorio "Bruno Maderna" di Cesena. Accanto alla regista milanese troviamo la costumista Silvia Trevisani e il giovane direttore spagnolo, al suo debutto a Sassari, Josè Miguel Perez Sierra che lo scorso anno ha esordito con successo al Rossini Opera Festival di Pesaro.

´Il Signor Bruschino ossia Il figlio per azzardo´ è una farsa giocosa per musica in un unico atto di Gioachino Rossini, su libretto di Giuseppe Maria Foppa, e venne rappresentata per la prima volta al Teatro San Moisé di Venezia il 27 gennaio 1813. Il libretto è tratto dalla commedia Le fils par hasard, ou Ruse et folie (1809) di Alissan de Chazet e Maurice Ourry.

L´opera fa parte di un gruppo di cinque farse che Rossini scrisse per il Teatro San Moisè di Venezia, tra queste La cambiale di matrimonio, L´occasione fa il ladro e ancora L´inganno felice e La scala di seta, queste ultime due su libretto di Giuseppe Maria Foppa.
Alla sua prima rappresentazione l´opera – come fa notare anche Arrigo Gazzaniga nel programma di sala del Rossini Opera Festival del 1985 – fu un vero fiasco: [quote]Il pubblico – scrive Gazzaniga – che mai come in tal caso si sarebbe potuto dire prevenuto, reagì subito, ed a quanto si dice, con violenza, senza tollerare nel complesso e nei particolari questa pièce scopertamente sfacciata nel meccanismo della vicenda[/quote].

L´opera venne rappresentata nel XIX secolo per una sola volta nel 1844 al Teatro della Canobbiana di Milano, quindi a Parigi, il 29 dicembre 1857, su libretto rimaneggiato, e ancora a Firenze nel 1869, senza orchestra sostituita da due pianoforti. Sporadici furono poi gli allestimenti nel XX secolo.
Nel 1985 venne rappresentata al Rossini Opera Festival, eseguita sull´edizione critica della partitura curata da Arrigo Gazzaniga. Da quell´anno iniziò a essere presente di tanto in tanto nei cartelloni delle stagioni dei teatri italiani.

Cast di giovani per Il signor Bruschino che vede protagonista il grande baritono buffo Alfonso Antoniozzi al suo debutto a Sassari. Accanto a lui giovani cantanti come Lucio Mauti, già presente nella stagione lirica 2012 dell´Ente Concerti prima in Roméo et Juliette quindi ne Le nozze di Figaro. Ci saranno ancora il soprano spagnolo Sandra Pastrana, a Sassari nel 2009 con Cecchina o La buona figliola, Francesco Solinas che ha partecipato alle ultime selezioni dell´Ente Concerti e, assieme a Matteo Desole, ha ben figurato nel Dittico di Rota lo scorso anno. Quindi il tenore Luca Canonici che ha sostituito il tenore Giorgio Misseri, assente per problemi di salute. E ancora Carmine Monaco, che di recente è stato Antonio ne Le nozze di Figaro, e la cagliaritana Francesca Pierpaoli che ritorna a Sassari dopo l´esperienza del 2009 in La Cenerentola e Cecchina.

L'opera

Il signor Bruschino, ossia Il figlio per azzardo

Mancava addirittura dal 1956 a Sassari Il signor Bruschino, ossia Il figlio per azzardo, deliziosa farsa giocosa di Gioachino Rossini riproposta nella Stagione lirica 2012. Fu la prima opera...

Articoli