Rassegna stampa

Appassionata ´Carmen´, oggi al Comunale

La Nuova Sardegna

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram
Sarà un´opera appartenente al grande repertorio, uno di quei rari lavori che ha trasformato il personaggio protagonista in un mito, ad aprire questa sera al Teatro Comunale (ore 20.30) la 71° stagione lirica dell´Ente Concerti De Carolis. Si tratta della ´Carmen´ di George Bizet, l´opéra-comique di Meilhac e Halévy tratta dalla celebre novella di Mérimée, che manca dalle scene sassaresi da dodici anni. Va detto a questo proposito che ´Carmen´ è una delle opere maggiormente rappresentate a Sassari: questo è infatti il quarto allestimento nell´ambito degli ultimi venticinque anni di storia del De Carolis. Ovviamente l´opera sarà presentata nell´ormai classica edizione curata da Fritz Oeser, e si avvarrà di un nuovo allestimento basato sull´impianto scenico di Dario Gessati, i costumi di Lorenzo Cutùli (che riceverà prossimamente il prestigioso International Liryc Award per la scenografia) e la regia di Andrea Cigni, nuovamente a Sassari – è la quarta volta – ad apporre la propria firma ad uno spettacolo lirico. A dirigere l´opera è stato chiamato l´australiano Benjamin Bayl, che il pubblico aveva avuto modo di apprezzare nella scorsa stagione in un concerto sinfonico dedicato proprio a musiche francesi.
Protagonista dell´opera sarà il mezzosoprano georgiano Nino Surguladze, un´interprete che da anni è presente nei cartelloni dei maggiori teatri; Don Josè sarà invece il tenore spagnolo Orlando Niz, mentre Valdis Jansons interpreterà il personaggio di Escamillo e Gabriella Costa quello di Micaela. Il cast si completa con Carmine Monaco, Francesco Solinas, Gregory Bonfatti, Francesca Tassinari, Francesca Pierpaoli e Manuel Pierattelli. L´orchestra è quella del De Carolis, mentre i due cori – il De Carolis per gli adulti e il Canepa per le voci bianche – sono istruiti rispettivamente da Antonio Costa e Salvatore Rizzu. Della Carmen è prevista una sola replica, che andrà in scena domenica 12 alle ore 16.30. Carmen è il primo dei tre personaggi femminili che costituiscono il fil rouge di questa stagione. Il 31 ottobre il Comunale ospiterà infatti la prima di un altro lavoro molto amato dal pubblico, la ´Madama Butterfly´ di Giacomo Puccini, che ritorna a Sassari dopo dieci anni.

Anche l´ultima opera della stagione declina l´animo femminile, ma in modo diverso da Carmen e da Butterfly, ossia con un pathos molto delicato: si tratta dell´´Adriana Lecouvreur´ di Francesco Cilea (5 dicembre), che mancava dalle scene sassaresi da molti anni e che viene presentata in un allestimento proveniente dalla rete dei teatri lombardi, con la direzione del giovane ma già lanciatissimo Andrea Battistoni. La quarta opera costituisce com´è noto un doloroso ripiego, dal momento che il De Carolis l´ha programmata all´ultimo momento in sostituzione dell´attesa ´Salome´ di Richard Strauss, cassata dal cartellone dopo la conferma dei tagli dei finanziamenti regionali. Ciò non toglie che l´opera prescelta per questa sostituzione – ´La scala di seta´ di Gioachino Rossini – sia un´opera godibilissima, che viene inoltre presentata in un pregevole allestimento proveniente dal Teatro La Fenice di Venezia (21 novembre).

(Antonio Ligios)

L'opera

Carmen

Per la quarta volta in 25 anni torna a Sassari Carmen, il capolavoro di Georges Bizet. Fu rappresentata per la prima volta a Parigi nel 1875, pochi mesi prima della morte dell'autore....

Articoli