News

La Stagione 2020: Gazale, il Trittico e Carmen

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram
alb-4Torna la Stagione lirica di Sassari. Il principale appuntamento culturale del territorio è in calendario dal 5 settembre al 29 novembre. Nonostante le restrizioni causate dalle norme anti Covid-19, l´Ente Concerti “Marialisa de Carolis” propone un cartellone di grande qualità e rimodulato apposta per limitare al massimo il rischio contagio. Ad aprire la Stagione 2020, il 5 settembre, sarà un vero evento: il Concerto lirico-sinfonico con il baritono sassarese Alberto Gazale – cantante affermato in tutto il mondo – e l´Orchestra dell´Ente, diretti da Sergio Oliva, che si terrà eccezionalmente all´aperto in piazza d´Italia. Per la prima volta un appuntamento della Stagione lirica si tiene nel “salotto buono”, a ingresso gratuito e su prenotazione. Con questa scelta l´Ente Concerti, in collaborazione con il Comune di Sassari, riporta la grande musica in città, offrendo l´evento al maggior numero possibile di spettatori. Si tornerà quindi al Teatro Comunale per una Stagione lirica che vedrà sul palcoscenico sassarese artisti di livello internazionale. Per consentire a più spettatori di assistere alla Stagione, per tutte le produzioni in programma sono previste tre recite, una in più rispetto al passato. La Stagione gode del patrocinio e del supporto attivo del Comune di Sassari. Il cartellone pensato dalla direzione artistica tiene conto delle norme di sicurezza: si è optato quindi per atti unici che non prevedono masse corali e senza intervalli per evitare assembramenti. Grande protagonista della Stagione sarà il Trittico di Giacomo Puccini, assente da Sassari da 24 anni. I tre titoli saranno presentati divisi a partire dal Tabarro, in programma il 25, 26 e 27 settembre. L'Orchestra dell´Ente sarà diretta da Marco Alibrando, mentre la regia sarà affidata a Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi. Nel cast, tra gli altri, il ritorno del baritono Elia Fabbian (Michele) già Scarpia nella Tosca 2017; con lui il soprano Susanna Branchini (Giorgetta) e il tenore Luis Chapa. Il 6, 7 e 8 novembre sarà la volta di Suor Angelica, con la direzione d´orchestra di Aldo Sisillo e la regia di Giulio Ciabatti, quest´ultimo a Sassari tre anni fa per Il barbiere di Siviglia e Tosca. A interpretare il ruolo del titolo sarà Maria Teresa Leva, uno dei soprani italiani più interessanti degli ultimi anni e ormai in cartellone in prestigiosi teatri anche esteri, da Tokyo a Barcellona a Muscat. A concludere il Trittico e la Stagione 2020 il 27, 28 e 29 novembre sarà Gianni Schicchi, diretta dal sassarese Leonardo Sini, giovane ma già affermato, e con la regia di Antonio Ligas, a Sassari l´anno passato per la regia della Cenerentola. Tra gli interpreti spiccano il baritono Marco Filippo Romano (Schicchi) e il mezzosoprano Silvia Beltrami (La Zita), sua moglie nella vita nonché applauditissima Azucena nel Trovatore 2019. A inserirsi nel Trittico pucciniano, il 16, 17 e 18 ottobre sarà una grande classico forzatamente adattato: Carmen, tragédie d´amour, una riduzione in atto unico della celebre Carmen di Georges Bizet, in cui i personaggi sono ridotti ai quattro principali: Carmen, Don José, Micaela ed Escamillo. Il cast vede anche in questo caso una coppia nella vita: Veronica Simeoni sarà il mezzosoprano protagonista dell´opera mentre Don José sarà impersonato dall´acclamato tenore Roberto Aronica, suo marito. Biglietteria e streaming. La riduzione dei posti disponibili imposta per decreto rende impossibile la campagna abbonamenti. Per permettere di seguire la Stagione anche a coloro che non riuscissero a conquistare un posto in sala, saranno messi in vendita degli accessi online e miniabbonamenti per assistere in streaming alle prime di ogni produzione sul sito internet dell´Ente, così da rendere fruibili gli spettacoli anche a distanza. Per informazioni è possibile chiamare al numero 079232468 oppure scrivere alla mail enteconcertidecarolis@enteconcerti.191.it.

In programma

Gianni Schicchi

Terza e ultima delle opere in un atto del "trittico" pucciniano, Gianni Schicchi è quella più famosa e rappresentata. Ambientata nella Firenze medievale, racconta l'astuzia di...

Articoli