Rassegna stampa

La Cenerentola di Rossini trionfa a Sassari

TusciaWeb

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram
Tuscia Operafestival - E si prepara ad arrivare a Viterbo

Con la Cenerentola di Gioacchino Rossini, seconda produzione della stagione lirica 2009 dal teatro Verdi di Sassari, ente concerti Marialisa De Carolis, torna a vivere come per incanto l´eterna magia della musica e del genio di Rossini.
In un ambientazione elegante e in bianco e nero creata dallo scenografo Davide Amadei, e dominata dall´esplosivo cromatismo degli splendidi costumi di Luisella Pintus, la vicenda della povera Cenerentola , vessata da patrigno e sorellastre, è giunta al suo lieto fine con un brio travolgente per il continuo e sonoro divertimento di quanti hanno gremito la platea del Verdi.

Gianni Marras, alla regia usa tutta la sua fantasia, ma sa rispettare la linea drammaturgica, e pur mettendo in campo delle nuove trovate registiche riesce a non sacrificare, come spesso accade tristemente, musica e volontà dell´autore.

In perfetto accordo con il direttore d´orchestra Stefano Vignati, crea così un ritmo incessante, e i personaggi ben delineati sono assolutamente funzionali alla commedia sia come autori che come vittime delle trovate comiche, assolutamente in linea con lo spirito rossiniano.

Cast noto e di ottimo livello, nel quale spicca su tutti e per presenza scenica e per qualità vocale, il don Magnifico di Antonio De Gobbi. Daniela Pini e Daniele Zanfardino, Cenerentola, e principe Ramiro, già noti al pubblico viterbese, sono artisti di pregio che anche questa volta hanno saputo fare della loro vocalità un buon mezzo espressivo e convincente.

Alla guida dell´orchestra il maestro Stefano Vignati è riuscito a dare vivacità e coesione a tutta la messa in scena e sì è distinto per la consueta eleganza, sempre lontana da una scelta dei tempi forsennati e nel pieno rispetto della parola e della comprensione.

L´orchestra del teatro di Sassari dal canto suo ha risposto al maestro Vignati con disponibilità ed entusiasmo, trovando spesso colori e raffinatezze dinamiche da antologia.

Lo spettacolo assolutamente godibile e divertente potrebbe arrivare con buona probabilità a Viterbo per la stagione 2010 del Tuscia Operafestival.

[url="http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/ottobre/31_15tuscia.htm"]Leggi la notizia[/url]

L'opera

La cenerentola

La cenerentola o La bontà in trionfo debuttò al Teatro Valle di Roma nel 1817 e non molti anni più tardi, nel 1831, arrivò in Sardegna, sia al Teatro Civico di Sassari che...

Articoli