Il barbiere di Siviglia

Dramma comico di Cesare Sterbini

1957

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram
Torna dopo appena un anno a Sassari un'opera di Gioachino Rossini e torna in grande stile: è Il barbiere di Siviglia, nato col nome di Almaviva o L'inutil precauzione a calcare le scene della Stagione lirica 1957. Un buon cast diretto, dalla buca e in scena, da Antonio Narducci e Marisa Morel, come in buona parte di quell'anno. Una delle più note commedie in musica del genio pesarese, Il barbiere di Siviglia dovette confrontarsi con l'omonima opera di Giovanni Paisiello, allora assai più in voga, e fu incredibilmente un fiasco alla prima esecuzione al Teatro Argentina di Roma nel 1816, salvo diventare fin dalle repliche successive un capolavoro senza tempo, riproposto a Sassari, con diversi allestimenti, per altre 5 volte finora. Una curiosità storica: Il barbiere di Siviglia fu una delle opere della stagione inaugurale del Teatro Civico, nel 1831, insieme ad altri due lavori rossiniani, La cenerentola e Matilde di Shabran, e a Elisa e Claudio di Mercadante.
Il barbiere di Siviglia

Edizione

Ricordi

Lingua

Italiano

Personaggi e interpreti

Enzo Mareschini
Maria Luisa Carboni
Mario Spina
Gastone Presset
Teodoro Rovetta
Adriano Ferrario
Rita Tominelli

Direttore d'orchestra

Antonio Narducci

Regia

Marisa Morel

2019

Stagione Lirica

Il programma della Stagione Lirica e Sinfonica 2019 di Sassari curata dall'Ente Concerti Marialisa de Carolis.
Il maggior evento culturale della città, da 76 anni.

Archivio delle opere Botteghino