Pagliacci

Opera in un prologo e due atti di Ruggero Leoncavallo

1958

Facebook Twitter Posta elettronica WhatsApp Telegram
Opera in un due atti, la più famosa tra le composizioni liriche del napoletano Ruggero Leoncavallo, autore anche del libretto. Per la breve durata e lo stampo verista di cui è impregnata, viene spesso rappresentata insieme a Cavalleria Rusticana, di Pietro Mascagni, ma nel 1958 a Sassari venne affiancata nella stessa sera all'opera nuova La guerra, di Renzo Rossellini. Quest'ultimo, nell'occasione, era presente in sala e, come riporta Antonio Ligios nel saggio "Cinquant'anni di musica a Sassari" (ed. Chiarella, 1988) nell'intervallo tra le due rappresentazioni tratteggiò la figura di Leoncavallo, parlando di una corrispondenza tra il compositore e la scrittrice sarda Grazia Deledda. In una lettera citata da Rossellini, scrive Ligios, viene riportata l'intenzione di mettere in scena un'opera di argomento sardo, intitolata "Tormenta", mai effettivamente musicata.
Pagliacci

Edizione

Sonzogno

Lingua

Italiano

Personaggi e interpreti

Edda Melchiorri
Gastone Limarilli
Francesco Mieli
Athos Cesarini
Dino Ferri
Ferdinando Li Donni

Direttore d'orchestra

Giuseppe Morelli

2019

Stagione Lirica

Il programma della Stagione Lirica e Sinfonica 2019 di Sassari curata dall'Ente Concerti Marialisa de Carolis.
Il maggior evento culturale della città, da 76 anni.

Archivio delle opere Botteghino